Deutsch Englishfrançais
PITTURA
contatti

1927 Rom
2005 Perugia

Piero Dorazio

Pietro Dorazio si iscrive alla facoltà di architettura di Roma nel 1945 e contemporaneamente realizza le sue prime opere astratte. Nel 1947 riceve una borsa di studio all’École nationale supérieure des Beaux-Arts (Scuola nazionale superiore delle Belle Arti) di Parigi dove entra in contatto con gli artisti d’arte moderna ivi residenti. L’artista fonda la galleria "Age d’Or" a Firenze e a Roma al fine di diffondere l’arte avanguardista in Italia. Inoltre, Dorazio è molto attivo come pubblicista. Durante il suo soggiorno di un anno negli USA conosce i principali esponenti dell’Espressionismo astratto come Marc Rothko, Robert Motherwell e Barnett Newman. In questo periodo, Dorazio si concentra anche sullo studio degli scritti di Kandinsky, la cui teoria sugli aspetti immateriali della pittura lo influenza notevolmente. Nel 1959 Dorazio partecipa a "documenta II" a Kassel. In seguito è titolare di una cattedra presso l’Università della Pennsylvania, dove fonda l’Istituto di Arte Contemporanea nel 1963 e viene nominato docente nel 1968.
Negli anni ’60 realizza le prime composizioni, fatte di nastri colorati, nel suo atelier di New York. In seguito, queste composizioni influenzeranno le sue opere. Tornato in Italia, nel 1974 l’artista acquista il convento romanico di Todi in Umbria. È considerato uno dei principali artisti italiani della pittura a colori concreta.
Pietro Dorazio muore a Perugia nel 2005 all’età di 77 anni.


Artisti affini:  Afro  |  Baj, Enrico  |  Boetti, Alighiero E.  |  Capogrossi, Giuseppe  |  Chia, Sandro  |  Corpora, Antonio  |  Cucchi, Enzo  |  Fontana, Lucio  |  Marini, Marino  |  Merz, Mario  |  Music, Zoran  |  Santomaso, Giuseppe  |  Severini, Gino  |  Twombly, Cy  |  Vedova, Emilio