Deutsch Englishfrançais
PITTURA
contatti

1919 Venedig
- lebt und arbeitet in Venedig

Emilio Vedova

Emilio Vedova nasce il 9 agosto 1919 a Venezia.
Fra il 1930 e il 1935 lavora come operaio presso un fotografo ed un restauratore. È un artista autodidatta. Dal 1936 al 1941 soggiorna a Roma, Firenze e Bolzano. Nel 1942 Vedova si associa al movimento antifascista italiano "Corrente". Nel 1946 redige il manifesto "Oltre Guernica" insieme ad altri artisti. Nello stesso anno l’artista è co-fondatore del "Fronte Nuovo delle Arti", un gruppo di giovani artisti italiani che volevano rinnovare completamente l’arte italiana in un retroscena antifascista comune.
La partecipazione comune alla Biennale di Venezia nel 1948 dissimula solo per breve tempo le diverse opinioni artistiche del gruppo, che da un lato tendevano all’astrattismo e dall’altro al realismo. L’artista si decide per l’astrattismo. Dopo una fase in cui prevalgono le forme geometriche, Vedova la supera fra il 1950 e il 1953 e predilige una pittura informale, appassionatamente gestuale. L’artista lavora spesso in cicli.
Nella seconda metà degli anni '50 cerca di superare i limiti della pittura e di aprirsi a nuovi media con diversi esperimenti. All’inizio degli anni '60 Emilio Vedova abbandona la forma quadrata del dipinto; nascono i cosiddetti "quadri plurimi". Si tratta di telai pieghevoli, fatti di assi di legno con cerniere di ferro, realizzati con tecniche diverse e completamente dipinti.
Vedova soggiorna a Berlino dal 1964 al 1965 nell’ambito del programma "Artists in Residence". Viene rappresentato alla "documenta" nel 1955, 1959 e nel 1982. Nel 1960 le opere dell’artista vengono esposte alla Biennale di Venezia in uno spazio a lui dedicato. Gli viene assegnato il Gran Premio della Biennale. Nel 1984 in una retrospettiva completa il Museo Correr di Venezia espone 280 opere. Nel 1986 viene allestita un’altra esposizione presso le "Bayerische Staatsgemäldesammlungen" (Collezioni statali bavaresi) a Monaco di Baviera.
Emilio Vedova è considerato uno dei principali esponenti della pittura informale italiana degli anni '50 e '60.


Artisti affini:  Afro  |  Berrocal, Miguel Ortiz  |  Capogrossi, Giuseppe  |  Cucchi, Enzo  |  Dorazio, Piero  |  Fontana, Lucio  |  Merz, Mario  |  Music, Zoran  |  Santomaso, Giuseppe