Deutsch Englishfrançais
PITTURA
contatti

Pittura figurativa dal 1900 al 1930

All´inizio del XX secolo artisti all´avanguardia continuano i principi del Postimpressionismo, adattandoli però ai loro rispettivi scopi ed ambizioni. In modo particolare i Fauvisti fanno proprii i colori puri dei Neoimpressionisti, ma ne tralasciano il colorismo escalizzato che in essi si può ancora trovare. L´Espressionismo tedesco, soprattutto gli artisti del "Blauer Reiter" si avvicinano alla pittura fauvista. Anche figure e forme non sono intese come riproduzione della realtà: ne è un esempio il dipinto di Pablo Picasso "Demoiselles d´Avignon", da cui si possono trarre elementi di influenza per la rappresentazione figurativa nel Cubismo. Tale considerazione vale anche per la figura futurista. Artisti come Umberto Boccioni e Carlo Carrà tentano di esprimere la dinamica della nuova era delle tecnica mediante il dissolvimento (scomposizione) della forma, fino all´elogio della guerra. In effetti la Prima Guerra Mondiale ha un ruolo importante anche per gli artisti tedeschii, come Max Beckmann, Otto Dix Georges Grosz, che per conto cercano nelle loro opere di esternare l´orrore della guerra.
I soggetti mutano: temi come la brutezza, la malattia, la morte entrano a far parte del loro repertorio. Invece i Surrealisti introducono in pittura la componente del subconscio, le figurazioni vengono composte (collocate) irrazionalmente, come in sogno, le forme diventano fluide, i colori sono freddi. Singoli pittori, come ad esempio Amedeo Modigliani e Marc Chagall non rientrano, per quanto riguarda la pittura figurativa, in alcuna corrente determinata. Essi anzi acquisiscono i nuovi spunti e sviluppano un proprio linguaggio pittorico.
Occore notare che i diversi indireizzi della pittura figurativa hanno in comune l´adeguamento del dipinto, contrariamente alla rappresentazione naturalistica, alla propria sensibilità, che trasformano in colore e forma, pur mantenendo il mondo esterno come punto di riferimento.
Tra i pittori figurativi di questo periodo si distinguono: Max Beckmann, Umberto Boccioni, Carlo Carrà, Giorgio de Chirico, Marc Chagall, Salvador Dalí, André Derain, Kees van Dongen, Raoul Dufy, Otto Dix, Georges Grosz, August Macke, Henri Matisse, Girogio Morandi, Otto Mueller, Fernand Léger, Amedeo Modigliani, Emil Nolde, Max Pechstein, Pablo Picasso, Yves Tanguy.


Artisti affini:  Giacometti, Giovanni  |  Guttuso, Renato  |  Marini, Marino  |  Modigliani, Amedeo  |  Purrmann, Hans  |  Putz, Leo  |  Severini, Gino