Deutsch English fran├žais

Arte informale



Il termine informale è l´abbrevazione dell´espressione francese "art informel" e compare come corrente stilistica verso gli anni ´40 del XX secolo. Il termine "informale" lascia intendere che i gruppi aderenti a questo indirizzo si pongono come contromovimento all´Astrattismo geometrico. L´accento non deve essere posto sulla forma, invece della tettonica occore mettere in risalto l´inconscio del procedimento pittorico per cui la spiritualità deve ottenere espressione immediata. Nell´informale il processo pittorico diventa perciò più importante dell´opera d´arte finita.
L´arte informale è una corrente stilistica internazionale e si divide in diversi indirizzi. Così vengono a far parte dell´informale il Tachismo (dal Francese "tache" = macchia), l´Action Painting (dall´ Inglese = pittura d´azione), l´Espressionismo astratto e l´Art Brut (dal Francese = arte rozza). Importanti esponenti dell´informale negli Stati Uniti sono Jackson Pollock e Willem de Kooning, in Francia Wols, Jean Fautrier und Jean Dubuffet. In Germania l´Informale raggiunge il suo apice negli anni ´50 e ´60 con Hans Hartung, Emil Schumacher, , Karl Fred Dahmen, K.O. Götz, Gerhard Hoehme, Hans-Jürgen Schlieker, Bernard Schultze, K.R.H. Sonderborg, Fred Thieler und Hann Trier. Gruppi di artisti come "SPUR" o "WIR", "Geflecht" o anche i componenti del gruppo "CoBrA" continuano ad elaborare le teorie dell´Informale.


Artisti affini:  Corpora, Antonio  |  Music, Zoran  |  Santomaso, Giuseppe  


Fine Art Auction


Charlotte Berend-Corinth
Starting bid: 100 EUR

Protezione Dati contatti