Deutsch Englishfrançais
PITTURA
contatti

Arte informale

Il termine informale è lŽabbrevazione dellŽespressione francese "art informel" e compare come corrente stilistica verso gli anni Ž40 del XX secolo. Il termine "informale" lascia intendere che i gruppi aderenti a questo indirizzo si pongono come contromovimento allŽAstrattismo geometrico. LŽaccento non deve essere posto sulla forma, invece della tettonica occore mettere in risalto lŽinconscio del procedimento pittorico per cui la spiritualità deve ottenere espressione immediata. NellŽinformale il processo pittorico diventa perciò più importante dellŽopera dŽarte finita.
LŽarte informale è una corrente stilistica internazionale e si divide in diversi indirizzi. Così vengono a far parte dellŽinformale il Tachismo (dal Francese "tache" = macchia), lŽAction Painting (dallŽ Inglese = pittura dŽazione), lŽEspressionismo astratto e lŽArt Brut (dal Francese = arte rozza). Importanti esponenti dellŽinformale negli Stati Uniti sono Jackson Pollock e Willem de Kooning, in Francia Wols, Jean Fautrier und Jean Dubuffet. In Germania lŽInformale raggiunge il suo apice negli anni Ž50 e Ž60 con Hans Hartung, Emil Schumacher, , Karl Fred Dahmen, K.O. Götz, Gerhard Hoehme, Hans-Jürgen Schlieker, Bernard Schultze, K.R.H. Sonderborg, Fred Thieler und Hann Trier. Gruppi di artisti come "SPUR" o "WIR", "Geflecht" o anche i componenti del gruppo "CoBrA" continuano ad elaborare le teorie dellŽInformale.


Artisti affini:  Corpora, Antonio  |  Music, Zoran  |  Santomaso, Giuseppe