Deutsch Englishfrançais
LETTERATURA
contatti

1601 Geisa
1680 Rom

Athanasius Kircher

Athanasius Kircher è un erudito universale, nato il 2 maggio 1602 a Geisa, vicino Fulda, dove frequenta il ginnasio dei gesuiti, prima di entrare, nel 1618, nell’ordine gesuita di Paderborn e studiare filosofia e teologia. Seguono alcuni brevi soggiorni a Münster, Colonia, Coblenza e Mainz, e nel 1628 Kircher è ordinato sacerdote.
Due anni dopo ottiene una cattedra di etica e di matematica a Würzburg e qui scrive un trattato sul magnetismo, intitolato "Ars magnetica". Sempre nel 1630, lo studioso fugge dalla città di fronte agli svedesi e nel 1633 si stabilisce ad Avignone. Lo stesso anno, l’imperatore Ferdinando II (in carica dal 1619 al ‘37) lo chiama a Vienna per rivestire il ruolo di matematico di corte.
Kircher si reca invece a Roma, dove rimane definitivamente a lavorare come professore di matematica e bibliotecario papale. L’erudito illustra molti dei suoi scritti con architetture fantastiche (disegnate con estrema precisione e pensate in base a un principio costruttivo), che sono inserite in modo convincente in paesaggi anch’essi inventati.
Queste opere sono in parte ricostruzioni delle famose antiche meraviglie, come per esempio la Torre di Babele, i giardini pensili della regina Semiramis e la statua colossale raffigurante il dio del sole a Rodi. Troviamo tali architetture fantastiche soprattutto nel libro apparso nel 1679 ad Amsterdam: "Turris Babel, sive Archontologia". Al Vaticano, Kircher fonda il Museo Kircheriano, che è una sorta di museo delle meraviglie ricco di curiosità.
Athanasius Kircher, che è anche un inventore, muore il 28 novembre 1680 a Roma.