Deutsch Englishfrançais
LETTERATURA
contatti

1514 Brüssel
1564 Zakynthos

Andreas Vesalius

Andreas Vesalius, o Andreas Vesalio, il cui vero nome è Andreas Witinck, nasce il 1º gennaio 1514 a Bruxelles.
Il padre è il farmacista personale degli Asburgo, cosicché il figlio ha presto a che fare con questioni che riguardano la medicina. Tuttavia, nel 1530 Andreas Vesalius in un primo tempo studia lingue e scienze presso l’Università Cattolica di Lovanio per poi cambiare facoltà ed iscriversi a medicina nel 1531. Nel 1533, ancora studente di medicina, si reca a Parigi e a Padova, dove studia soprattutto medicina galenica ed anatomia e presto esegue delle dissezioni per conto dei suoi docenti. Tornato nella sua città natale, Lovanio, nel 1536 Andreas Vesalius esegue una dissezione in pubblico. Ritorna a Padova nel 1537 per conseguire la laurea presso la locale Università. All’età di 23 anni viene nominato Professore di chirurgia ed è titolare della cattedra di anatomia. In questi cinque anni Vesalius redige l’opera anatomica della sua vita. Con il suo studio "De humani corporis fabbrica", un trattato sulla struttura del corpo umano pubblicato nel 1543, sostiene l’idea, contraria alla convinzione comune, che solo lo studio di un cadavere umano è un metodo affidabile per sapere com’è fatto il corpo umano. A questo proposito, nel 1543 prepara il cosiddetto "scheletro di Vesalio" con le spoglie di un criminale, che si può vedere ancora oggi nella collezione di anatomia di Basilea. Inoltre, Andreas Vesalius elabora una teoria secondo la quale l’uomo deriverebbe dallo sviluppo della scimmia, passando per i pigmei, fino ad acquisire l’anatomia attuale.
Nel 1544 Andreas Vesalius diventa medico personale degli Asburgo. Muore il 15 ottobre 1564 a Zacinto durante un viaggio verso Gerusalemme.