Deutsch Englishfrançais
PITTURA
contatti

Surrealismo

Il Surrealismo trae le origini nella prima metà del XX secolo sotto l´influso delle nuove conoscenze della psicoanalisi: le teorie sull´inconscio ispirano gli artisti del Surrealismo che si propongono di visualizzare nei loro quadri proprio l´inconscio: Sogno e realtà si fondono.
In effetti il termine "Surealismo" significa alla lettera ciò che va oltre il Realismo oppure ciò che si trova aldilà della realtà. Il Surrealismo diventa un vero e proprio gruppo a partire dal 1921 a Parigi sotto la guida dello scrittore e critico francese André Breton. Nel 1924 compare il suo "Manifesto del Surrealismo" in cui vengono ribaditi gli intenti del Surrealismo.
Dal punto di vista stilistico nel Surrealismo gli oggetti sono deformati, i colori sono più freddi e più chiari; i soggetti assolutamente reali vengono isolati o rappresentati in contesti astrusi, cosìcché l´osservatore non riesce più a distinguere tra sogno e realtà. Il Surrealismo arriva a mostrare tra l´altro tendenze anarchiche o rivoluzionarie.
Gli esponenti sono: Alejandro Albarrán, Hans Arp, Leonora Carrington , Giorgio de Chirico, Otfried H. Culmann, Salvador Dalí , Paul Delvaux, Oscar Dominguez, Marcel Duchamp, Edgar Ende, Max Ernst , Alberto Giacometti , Rudolf Hausner, Frida Kahlo, René Magritte, André Masson, Robert Matta, Joan Miró, Richard Oelze , Meret Oppenheim, Wolfgang Paalen, Pablo Picasso, Pierre Roy, Kay Sage, Yves Tanguy, Mac Zimmermann.


Artisti affini:  Baj, Enrico  |  Cucchi, Enzo  |  Giacometti, Alberto  |  Guttuso, Renato