Deutsch Englishfrançais
PITTURA
contatti

1930 Buffalo/
         New York
1998 New York

Allan D´ Arcangelo

Allan D’Arcangelo nasce a Buffalo nello Stato di New York nel 1930. Dopo aver conseguito la laurea in storia dell’arte, nel 1953 frequenta il City College e la School of Social Research (Scuola di ricerca sociale). Successivamente frequenta un corso biennale d’arte al Mexico City College sotto la guida di John Golding e nel 1958 allestisce la sua prima personale.
Riceve diversi incarichi come insegnante fino agli anni '70, quando approda alla School of Visual Arts (Scuola di arti visive) di New York, al Brooklyn College e all’Institute of Humanistic Studies (Istituto di studi umanistici) di Aspen. Come rappresentante della Pop Art, raggiunge la massima fama con la serie di dipinti "Highway", realizzati dal 1963.
L’artista rappresenta le autostrade americane con forme fortemente stilizzate e colori vivaci come riflesso del paesaggio che circonda il conducente, caratterizzato dalla segnaletica stradale ed orizzontale.
Dalla metà degli anni '60 D’Arcangelo rappresenta recinti o sbarramenti nelle sue opere che diventano sempre più astratte e che negli anni '80 vengono completate da oggetti come barili di petrolio e jet. Con le sue opere D’Arcangelo dà un contributo ai tre cataloghi degli "11 Pop Artists", realizzati da Philip Morris International che lo rendono famoso a livello internazionale negli anni '60 della Pop Art.
Le sue opere ottengono presto un riconoscimento pubblico. Così, negli anni '60 e '70 a D’Arcangelo vengono assegnati numerosi premi dall’Aspen Institute of Humanistic Studies e dal National Institute of Arts.
Inoltre, nel 1970 riceve il premio Letters Annual Award. Inoltre, D’Arcangelo è membro della Society of American Graphic Artists (Società americana degli artisti grafici) e della City Walls Incorporation. Dagli anni '60 partecipa ad esposizioni e mostre internazionali.
L’artista muore a New York nel 1998.