Deutsch Englishfrançais
LETTERATURA
contatti

0 v. Chr. 

Klaudious Ptolemäus, detto Tolomeo

Klaudios Ptolemaios, detto Tolomeo, (ca. 100 fino al 180 d.C.) era un cartografo, geografo ed astronomo, originario di Alessandria d’Egitto. I risultati significativi delle sue ricerche danno un notevole contributo scientifico fino agli inizi dell’età moderna. Tolomeo lavora nella biblioteca del Museo di Alessandria, una delle più importanti del mondo antico. Sfrutta queste condizioni ottimali per fare vaste ricerche nel campo dell’astronomia, della geografia e dell’ottica. Fra i testi astronomici indubbiamente più significativi del tardo Medioevo e degli inizi dell’età moderna si annovera l’opera tolemaica Syntaxis Mathematica, che viene pubblicata per la prima volta nel 1496 a Venezia.
L’insegnamento dell’immagine geocentrica del mondo, ivi contenuto, viene superato solo nel sedicesimo secolo dall’idea di Copernico basata su un’immagine eliocentrica del mondo, secondo la quale il Sole sta al centro del cosmo e non la Terra. L’ "Introduzione alla geografia" rappresenta il secondo capolavoro di Tolomeo, che scrive un’introduzione alla cartografia in otto libri con l’ambizione di rappresentare graficamente tutte i luoghi della Terra allora conosciuti.
Tolomeo si basa sugli scritti di Marino da Tiro, il quale nella sua opera, andata poi perduta, aveva composto un elenco esaustivo di luoghi, le cosiddette cartine piatte, basandosi su un sistema di coordinate rettangolari.
Nel primo volume della sua opera Tolomeo descrive un metodo di proiezione alternativo che tiene conto della convessità dei meridiani e dei paralleli. Negli altri sette libri Tolomeo rappresenta 8.000 luoghi della Terra conosciuti al suo tempo attraverso un elenco di coordinate.
La teoria tolemaica viene superata solo con le ricerche e le pubblicazioni degli olandesi Ortelio e Mercatore. I primi testi di geografia di Tolomeo vengono pubblicati a Vicenza nel 1475 come edizione incunabolo, ma ancora priva di carte geografiche.
Nel 1477 viene pubblicata a Bologna un’edizione con carte geografiche e successivamente ne viene stampata un’altra a Roma con le calcografie delle carte.


Autori affini:  Blaeu, Joan